In corso

DPR 26 ottobre 2001 n 430

28-12-2011

DPR 26 ottobre 2001 n. 430 Regolamento concernente la revisione organica d...

Circolare n. 1/AMTC del 28 marzo 2002

27-12-2011

Circolare n. 1/AMTC del 28 marzo 2002 “Prime indicazioni esplicative ed ...

FAQ sulla normativa delle Manifestazioni a premio

26-12-2011

Domande frequenti (F.A.Q.) sulla normativa delle manifestazioni a premio R...

Brevetti

Generalità

Il brevetto è un titolo in forza del quale viene conferito un monopolio temporaneo di sfruttamento sul trovato oggetto del brevetto stesso consistente nel diritto esclusivo di realizzarlo, di disporne e di farne oggetto di commercio, nonché di vietare a terzi di produrlo, usarlo, metterlo in commercio, venderlo o importarlo.

Possono costituire oggetto di brevetto:

  • le invenzioni industriali;
  • i modelli di utilità.

Il monopolio decorre dalla data di presentazione della domanda e dura 20 anni per le invenzioni, e 10 per i modelli di utilità.

Invenzioni industriali

L'invenzione è una soluzione nuova ed originale di un problema tecnico, atta ad essere realizzata ed applicata in campo industriale.

Essa può riguardare un prodotto o un procedimento.

I requisiti per ottenere un brevetto per invenzione sono:

  • novità: il trovato non deve essere già compreso nello stato della tecnica; per stato della tecnica si intende tutto ciò che è stato reso accessibile al pubblico, in Italia o all'estero, prima della data del deposito della domanda di brevetto mediante descrizione scritta od orale, una utilizzazione o un qualsiasi altro mezzo;
  • attività inventiva: il trovato non deve risultare in modo evidente dallo stato della tecnica per una persona esperta del ramo; tale requisito è sostituito, nella caso di modello di utilità, dalla “particolare efficacia o comodità di applicazione” e, nel caso di modello ornamentale, dallo “speciale ornamento”;
  • applicazione industriale: il trovato deve poter essere oggetto di fabbricazione e utilizzo in campo industriale;
  • liceità: il trovato non deve essere contrario all'ordine pubblico e al buon costume.

Non sono peraltro considerate invenzioni:

  • le scoperte, le teorie scientifiche e i metodi matematici o per il trattamento chirurgico, terapeutico o di diagnosi del corpo umano o animale;
  • i piani, i principi e i metodi per attività intellettuale, per gioco o per attività commerciali e i programmi per elaboratori;
  • le presentazioni di informazioni;
  • le razze animali e i procedimenti essenzialmente biologici per l'ottenimento delle stesse, a meno che non si tratti di procedimenti microbiologici o di prodotti ottenuti mediante questi procedimenti.

Il brevetto per invenzione industriale dura 20 anni a decorrere dalla data di deposito della domanda e non può essere rinnovato, né può esserne prorogata la durata.

Gli effetti del brevetto (che consistono nel conferimento al titolare dei diritti esclusivi per 20 anni dal deposito) decorrono dalla data in cui la domanda è resa accessibile al pubblico.

Modelli di utilità

Il modello di utilità è un trovato che fornisce a macchine o parti di esse, a strumenti, utensili od oggetti di uso in genere, particolare efficacia o comodità di applicazione o d'impiego.

I requisiti per ottenere un brevetto per modello di utilità sono:

  • novità: il trovato non deve essere già compreso nello stato della tecnica; per stato della tecnica si intende tutto ciò che è stato reso accessibile al pubblico, in Italia o all'estero, prima della data del deposito della domanda di brevetto mediante descrizione scritta od orale, una utilizzazione o un qualsiasi altro mezzo;
  • attività inventiva: il trovato non deve risultare in modo evidente dallo stato della tecnica per una persona esperta del ramo; tale requisito è sostituito, nella caso di modello di utilità, dalla “particolare efficacia o comodità di applicazione” e, nel caso di modello ornamentale, dallo “speciale ornamento”;
  • applicazione industriale: il trovato deve poter essere oggetto di fabbricazione e utilizzo in campo industriale;
  • liceità: il trovato non deve essere contrario all'ordine pubblico e al buon costume.

Il brevetto per modello di utilità dura 10 anni a decorrere dalla data di deposito della domanda e non può essere rinnovato, né può esserne prorogata la durata.

Gli effetti del brevetto (che consistono nel conferimento al titolare dei diritti esclusivi per 10 anni dal deposito) decorrono dalla data in cui la domanda è resa accessibile al pubblico.

La nostra consulenza

  • Preparazione e deposito di domande di registrazione di brevetti, modelli di utilità in Italia e all'estero.
  • Pareri in merito alla novità e originalità di un brevetto per il relativo deposito.
  • Controllo delle scadenze ed inoltro dei relativi avvisi.
  • Deposito di istanze di trascrizione e annotazione per l'aggiornamento della titolarità di un brevetto in Italia e all'estero.
  • Ricerche volte a verificare la novità e originalità di un brevetto di invenzione o modello di utilità in Italia e all'estero.
  • Consulenza ed assistenza per la preparazione di contratti di cessione e contratti di licenza.

Richiedi preventivo